Bilancia, simbolo della giustizia a anche dell'avvocatura

Responsabilità medica e malasanità – Ferrara, Bologna e Rovigo – Avv. Daniele Aliprandi

Come si configura la responsabilità del medico? 

La responsabilità del medico in ordine al danno subito dal paziente presuppone la violazione dei doveri inerenti allo svolgimento della professione, tra cui il dovere dei diligenza da valutarsi in riferimento alla natura della specifica attività esercitata.

Quale è la diligenza esigibile dal medico nell’adempimento della sua prestazione professionale? 

La diligenza esigibile dal medico è quella che comporta il rispetto degli accorgimenti e delle regole tecniche obbiettivamente connesse all’esercizio della professione e ricomprende pertanto anche la perizia.

In quali casi ricorre la limitazione di responsabilità alle ipotesi di dolo e colpa grave?

La limitazione di responsabilità alle ipotesi di dolo e colpa grave non ricorre con riferimento ai danni causati per negligenza o imperizia ma soltanto per i casi implicanti risoluzione di problemi tecnici di particolare difficoltà che trascendono la preparazione media o non ancora sufficientemente studiati dalla scienza medica.

Quale è la responsabilità di strutture sanitarie e di soggetti in esse operanti?

In materia di responsabilità per attività medico chirurgica, anche la struttura presso la quale il paziente risulti ricoverato risponde della condotta colposa dei sanitari, a prescindere dall’esistenza di un rapporto di lavoro alle dipendenze della stessa, atteso che la diretta gestione della struttura sanitaria identifica il soggetto titolare del rapporto con il paziente.

Come deve essere il consenso informato del paziente?

In tema di attività medico-chirurgica, il consenso informato deve basarsi su informazioni dettagliate, idonee a fornire la piena conoscenza della natura, portata ed estensione dell’intervento medico-chirurgico, dei suoi rischi, dei risultati conseguibili e delle possibili conseguenze negative, non essendo all’uopo idonea la sottoscrizione, da parte del paziente, di un modulo del tutto generico, né rilevando, ai fini della completezza ed effettività del consenso, la qualità del paziente, che incide unicamente sulle modalità dell’informazione, da adattarsi al suo livello culturale mediante un linguaggio a lui comprensibile, secondo il suo stato soggettivo ed il grado delle conoscenze specifiche di cui dispone.

L’Avvocato Daniele Aliprandi, con studio legale a Ferrara, offre consulenza e assistenza legale  in ambito di malasanità e responsabilità medica

contatto-tel_mail Daniele