Rumori in condominio

Domanda: Ho problemi con il vicinato nel mio palazzo a Ferrara, in particolare con una vicina nello specifico, che fa rumore quasi tutti i giorni in orari non consentiti e anche per lungo tempo (nel mio condominio, per regola, non si potrebbero fare rumori forti dalle 22 alle 9 e dalle 14 alle 16). Tanto per farle un esempio, oggi questa signora ha sbattuto cose in maniera continuativa dalle 6 di mattina alle 8:15 e poi dalle 14 in poi…una situazione del genere anche di domenica è insostenibile, praticamente non ho mai modo di riposare, anche perché questa cosa va spesso avanti anche fino all’una di notte e, in sostanza, mi è impossibile dormire. Mi sono già rivolta all’amministratore che, più di parlare con chi è interessato, pare non possa fare nulla. Ho anche chiamato i carabinieri una notte e hanno detto che nemmeno loro possono fare nulla. So che per poter sporgere denuncia dovrebbe venire non so quale figura ad assicurarsi che questi rumori vengano, effettivamente, provocati, però non so chi verrebbe di notte o la mattina prestissimo per poter fare questa cosa, sinceramente. Insomma, non so più cosa io possa fare per poter avere la possibilità di dormire e, visto che lei è avvocato, mi chiedevo se saprebbe aiutarmi in qualche modo. Grazie 🙂

Risposta: l’art. 659 c.p. “Disturbo delle occupazioni o del riposo delle persone” stabilisce quanto segue: “Chiunque, mediante schiamazzi o rumori, ovvero abusando di strumenti sonori o di segnalazioni acustiche, ovvero suscitando o non impedendo strepiti di animali, disturba le occupazioni o il riposo delle persone, ovvero gli spettacoli, i ritrovi o i trattenimenti pubblici, è punito con l’arresto fino a tre mesi o con l’ammenda fino a 309 euro. Si applica l’ammenda da 103 euro a 516 euro a chi esercita una professione o un mestiere rumoroso contro le disposizioni della legge o le prescrizioni dell’Autorità.”. Elemento essenziale della fattispecie di reato di disturbo delle occupazioni o del riposo delle persone è l’idoneità del fatto ad arrecare disturbo ad un numero indeterminato di persone e non già l’effettivo disturbo alle stesse. Ad esempio è stata esclusa la rilevanza penale della condotta del genitore imputato in relazione a rumori provocati dai figli minori e idonei ad arrecare disturbo solo agli abitanti dell’appartamento sottostante. Sul punto la Suprema Corte statuisce quanto segue:  “Perché sussista la contravvenzione di cui all’art. 659 c.p. relativamente ad attività che si svolge in ambito condominiale, è necessaria la produzione, di rumori idonei ad arrecare disturbo o a turbare la quiete e le occupazioni non solo degli abitanti dell’appartamento sovrastante o sottostante la fonte di propagazione, ma di una più consistente parte degli occupanti il medesimo edificio (Cassazione penale, sez. I, 14/10/2013, n. 45616)”. Infine è necessario precisare che l’attitudine dei rumori a disturbare il riposo o le occupazioni delle persone non va necessariamente accertata mediante perizia o consulenza tecnica fonometrica, ma ben può fondare il giudice il suo convincimento su elementi probatori di diversa natura acquisiti agli atti, quali le dichiarazioni di coloro che siano in grado di riferire le caratteristiche e gli effetti dei rumori percepiti, sì che risulti che per le modalità di uso e di propagazione la fonte sonora emetta rumori fastidiosi di intensità tale da superare i limiti di normale tollerabilità, riferita alla media sensibilità delle persone che vivono nell’ambiente, in contrasto con la tutela della tranquillità pubblica costituzionalmente protetta (Cassazione penale, sez. I, 18/01/2011, n. 20954).

N.B.: Il reato di cui all’art. 659 c.p. non può ritenersi abrogato per effetto della l. 28 aprile 2014, n. 67, posto che tale atto normativo ha conferito al Governo una delega, implicante la necessità del suo esercizio  per la depenalizzazione di tale fattispecie.  Il Governo però non ha inteso esercitare la delega a depenalizzare il reato di disturbo delle occupazioni o del riposo delle persone (art. 659 c.p.) che, pertanto, non è stato depenalizzato.

L’Avv. Daniele Aliprandi del Foro di Ferrara è disponibile a fornire eventuali chiarimenti o altre informazioni su questo argomento.

Continuando ad utilizzare il sito , l'utente accetta l'uso di cookie. Altre Informazioni

Cosa sono i Cookies I cookies sono una sorta di "promemoria", brevi "righe di testo" contenenti informazioni che possono essere salvate sul computer di un utente quando il browser (es. Chrome o InternetExplorer) richiama un determinato sito web. Grazie ai cookies il server invia informazioni che verranno rilette e aggiornate ogni volta che l'utente tornerà su quel sito. In questo modo il sito web potrà adattarsi automaticamente all'utente migliorandone l'esperienza di navigazione. A cosa servono i Cookies I cookies sono principalmente utilizzati per: Migliorare l'esperienza di navigazione dell'utente all'interno del sito. Fornire al gestore del sito informazioni in forma anonima sulla navigazione degli utenti anche per ottenere dati statistici sull'uso del sito e migliorare la navigazione. I cookies possono anche veicolare messaggi pubblicitari. I cookies tecnici e di navigazione/sessione Per l'installazione dei cookies tecnici (di navigazione/sessione; di tipo "Analytics" e di funzionalità) non è richiesto il consenso dell'utente, ma solo l'obbligo di informativa. Questi cookies sono fondamentali per navigare all'interno del sito utilizzando tutte le sue funzionalità, come ad esempio l'accesso alle aree riservate (Area Clienti). Senza questi cookies non sarebbe possibile fornire i servizi richiesti. Questi cookies non raccolgono informazioni da utilizzare per fini commerciali. Rientrano in questa categoria i cookies impostati dalle piattaforme a supporto dell'infrastruttura di sicurezza della società. Come disabilitare questo tipo di cookie Disabilitabile da Impostazioni Browser* Avvertenze in caso di blocco Blocco di funzioni quali l'autentificazione, la validazione, la gestione di una sessione di navigazione e la prevenzione delle frodi è fortemente sconsigliato il loro blocco. I cookies di profilazione Sono volti a creare profili relativi all'utente e vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari mirati, in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell'ambito della navigazione in rete. Prevedono che l'utente esprima il suo consenso. L'utente può in qualunque momento negare il consenso e/o modificare le sue opzioni avvalendosi delle apposite sezioni di questa informativa estesa. I cookies Analytics Raccolgono e analizzano in forma anonima e/o aggregata le informazioni sull'uso del sito da parte dei visitatori (pagine visitate, etc) per fornire all'utente una migliore esperienza di navigazione. Questi cookies non raccolgono informazioni che possono identificare in qualche modo l'utente. Rientrano in questa categoria i cookies impostati dalle seguenti soluzioni tecnologiche: > Adobe Site Catalyst > DoubleClick > Mediamind > Google Analytic Come disabilitare questo tipo di cookie Disabilitabile da Impostazioni Browser* Avvertenze in caso di blocco Esclusione dal computo statistico dei parametri di navigazione che permettono analisi volte all'ottimizzazione del sito I cookies di funzionalità Permettono al sito di "ricordare" le scelte effettuate dall'utente e personalizzare il sito migliorandone i contenuti. Le informazioni raccolte da questo tipo di cookies sono in forma anonima. Rientrano in questa categoria i cookies impostati dalle sequenti soluzioni tecnologiche: Adobe Test & Target Come disabilitare questo tipo di cookie Disabilitabile da Impostazioni Browser* Avvertenze in caso di blocco Blocco di funzionalità di testing e di conseguenza visualizzazione del sito non ottimizzata. Cookies di Terze parti Questo sito utilizza cookies di terze parti accuratamente selezionate e controllate che potrebbero installare cookie sul terminale dell'utente tramite questo sito web (c.d. "Terze parti"). Tra queste figurano, ad esempio, agenzie pubblicitarie, ad server, fornitori di tecnologia, provider di contenuti sponsorizzati e società di ricerca esterne. Le Terze parti sono direttamente responsabili, in qualità di Titolari del trattamento, dei cookies da loro installati per il tramite di questo sito, così come dei trattamenti che ne fanno. Pertanto, di seguito ti proponiamo i link alle Terze parti affinchè tu possa prendere atto della loro informativa privacy ed effettuare le tue scelte nell'utilizzo dei cookies: Google Ireland Facebook Twitter Instagram Pinterest FACILITY: Puoi avere un elenco di alcuni provider che lavorano con i gestori dei siti web per raccogliere e utilizzare informazioni utili alla fruizione della pubblicità comportamentale andando al link http://www.youronlinechoices.com/it/le-tue-scelte. Potrai avere maggiori informazioni su ognuno di essi e bloccare/attivare ogni singolo operatore. Come disabilitare i cookies tramite il tuo browser Questo sito web funziona in modo ottimale se i cookies sono abilitati. Puoi comunque decidere di non consentire l'impostazione dei cookies sul tuo computer; per farlo accedi alle "Preferenze" del tuo browser. Per informazioni su come modificare le impostazioni dei cookies seleziona qui sotto il browser che stai utilizzando: Chrome - Firefox - Internet Explorer - Opera - Safari Se disattivi i cookies, potresti disabilitare alcune funzionalità del sito. Anche con tutti i cookies disabilitati, il tuo browser continuerà a memorizzare una piccola quantità di informazioni, necessarie per le funzionalità di base del sito.

Chiudi